Come analizzare i links con Open Site Explorer e Ahrefs, inserendoli in una tabella di analisi dei competitors di massima.
A breve l’audio

Analisi Links con OSE e Ahrefs from Paolo Dello Vicario on Vimeo.

 

Tipologie di Links – Spiegazione

  • Scambi Links – Si tratta di un vecchio modo di fare links che consiste nell’accordarsi con un webmaster per scambiarsi link a vicenda. Io metto un link al tuo sito, tu metti un link al mio sito. Si scopre quando nell’analisi si vede un link anomalo, ad esempio dalla home di un sito che tendenzialmente non dovrebbe avere un link verso il nostro sito, o da un blog fuori tema;
  • Comunicati Stampa diffusione di comunicati stampa ufficiali su siti appositi, con un link al sito;
  • Guest Posting il guest posting consiste nello scrivere un articolo originale per un blog, in cambio di un link verso il sito per cui si vuole avere link. Il contenuto non è quasi mai promozionale, e il link è inserito su una parola del testo. Esempio di guest posting: se faccio SEO per un sito di un ristorante specializzato in dolci posso contattare un food-blogger e proporgli un articolo in cui parlo di una ricetta particolare; all’interno del testo inserisco un link verso il sito del mio ristorante, magari sulla parola “torta”, quando viene citata.
  • Widget o Badge diffusione di box con servizi utili (es. quello che fanno i siti di meteo) o con pubblicità (es. supporta Grillo mettendo questo banner con il link al suo blog). Il link proviene dall’immagine o ha un testo fisso che si ripete sempre nello stesso modo su più siti, guardare quindi l’anchor.
  • Infografiche diffusione di immagini che rappresentano dati o situazioni in modo totalmente visuale e ad alto impatto (cercare esempi su Google, cercando “infografiche”); di solito vengono veicolate in questo modo: vengono pubblicate sul blog ufficiale, seguite da un box con un codice per mettere l’immagine e il link. Il link proviene dall’immagine, guardare quindi l’anchor.
  • Network creazione di una rete di siti scollegati da quello principale, che sviscerano tematiche affini e che mandano link al sito principale. Una università potrebbe aprire un network di blog tematici sulle varie materie che tratta, in cui far scrivere i docenti; se se ne trovano controllare. Si scoprono dall’analisi se si trovano link da siti molto tematici e non classici (se si sfora dalle classiche pubblicazioni accademiche e si ricevono links da blog, controllare).

 

Nell’analisi qualitativa segnare una descrizione generale. Per molte università si tratterà solo di rimarcare il fatto che ricevono links da citazioni accademiche o pubblicazioni dei suoi professori, ma si potrebbero trovare links da giornali, grandi numeri di links da blog per una particolare iniziativa (in quel caso documentarsi e spiegare l’iniziativa e il perché del suo successo a livello di linking), diffusioni di materiale gratuito, video, etc.

Lascia un Commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <strike> <strong>